lunedì 5 luglio 2010

Sequestrati più di 100mila euro al commercialista Mario Pietrangelo poichè considerati guadagni illeciti



Nei giorni scorsi, le perquisizioni effettuate dalla Guardia di Finanza di Vicenza hanno portato ad una svolta positiva nelle indagini su tangenti ed evasioni fiscali.

Al commercialista Mario Pietrangelo di Conegliano sono stati sequestrati 108 mila euro in contanti, in banconote di grosso taglio. I sigilli sono stati apposti dalla Guardia di Finanza nella supposizione che si trattasse di guadagni illeciti.

In occasione delle visite nelle abitazioni e negli studi professionali dei commercialisti indagati, le fiamme gialle hanno scoperto numerosi filmati riguardanti incontri di lavoro fra i professionisti e loro clienti. Su tali video i finanzieri stanno attualmente indagando.

Ogni qual volta che pubblichiamo articoli di questo genere ci teniamo ad invitare i lettori di non generalizzare questa categoria di professionisti, in quanto esistono stimati commercialisti che nulla hanno a che spartire con questi loro 'colleghi'.

Nessun commento:

Posta un commento